Emilio Mantelli è stato uno degli artisti operanti nel campo della xilografia fra i più importanti del primo Novecento, non solo a livello locale o nazionale, ma anche in ambito internazionale. Le sue opera più mature, infatti, benché fortemente connotate, seguono un filone di ricerche ben preciso condiviso da molti artisti della sua stessa generazione, ossia quel recupero dell’arte dei ‘primitivi’ che caratterizza la corrente del fauve-espressionismo. In particolare, le incisioni su legno create dell’artista ligure negli anni dieci del XX secolo dialogano perfettamente con quelle realizzate dai maggiori protagonisti di questa corrente nel medesimo tempo come, ad esempio, i primitivisti italiani, i fauve francesi, i rappresentati del Fauvisme brabançon in Belgio e, non ultimi, gli espressionisti di area germanofona, in primis i tedeschi del gruppo della Die Brücke.

Emilio Mantelli e i fauve-espressionisti. Un'amicizia in stile

giuseppe virelli
2020

Abstract

Emilio Mantelli è stato uno degli artisti operanti nel campo della xilografia fra i più importanti del primo Novecento, non solo a livello locale o nazionale, ma anche in ambito internazionale. Le sue opera più mature, infatti, benché fortemente connotate, seguono un filone di ricerche ben preciso condiviso da molti artisti della sua stessa generazione, ossia quel recupero dell’arte dei ‘primitivi’ che caratterizza la corrente del fauve-espressionismo. In particolare, le incisioni su legno create dell’artista ligure negli anni dieci del XX secolo dialogano perfettamente con quelle realizzate dai maggiori protagonisti di questa corrente nel medesimo tempo come, ad esempio, i primitivisti italiani, i fauve francesi, i rappresentati del Fauvisme brabançon in Belgio e, non ultimi, gli espressionisti di area germanofona, in primis i tedeschi del gruppo della Die Brücke.
giuseppe virelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/758235
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact