Comunico ergo sum. L'età della narrazione impolitica