Appunti per una post-fazione: andata e ritorno dal web 2.0