Ancora qualche riflessione sulla irragionevolezza delle norme di favore