Riflessioni sui fondi d’autore e di persona tra tradizione e modernità, eredità e cultura, a margine del Convegno ‘Il privilegio della parola scritta’