Pentesilea nella Cité des Dames di Christine de Pizan, a differenza dei testi medievali precedenti, che descrivono spesso le amazzoni come donne feroci dal corpo mutilato, è una regina nobile d'animo e bella nel corpo, giusta e prode.

Pentesilea, prode e saggia (Christine de Pizan, La Cité des Dames, I, XIX)

CARAFFI, PATRIZIA
2009

Abstract

Pentesilea nella Cité des Dames di Christine de Pizan, a differenza dei testi medievali precedenti, che descrivono spesso le amazzoni come donne feroci dal corpo mutilato, è una regina nobile d'animo e bella nel corpo, giusta e prode.
Atti del Convegno “L’ambiguità dell’Amazzone in una prospettiva di genere: decostruzione e riappropriazione di un mito” (Bologna 8-9 febbraio 2008)
37
48
P.Caraffi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/74616
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact