L'articolo fa un brevissimo excursus sulle politiche europee degli ultimi venti anni per far apprezzare al lettore, a conclusione del volume, la rilevanza della dimensione della "creatività", che anche grazie all'allargamento della percezione della politica (e quindi del diritto, e poi dell’amministrazione) apre la via a un vero e proprio cambio di paradigma ove i caratteri e i prodotti di quest’ambito, tradizionalmente ritenuto economicamente inefficiente se non sterile, diventano strategici per l’occupazione e per una crescita sostenibile.

CREATIVITÀ, SVILUPPO, REGOLAZIONE

Daniele Donati
2019

Abstract

L'articolo fa un brevissimo excursus sulle politiche europee degli ultimi venti anni per far apprezzare al lettore, a conclusione del volume, la rilevanza della dimensione della "creatività", che anche grazie all'allargamento della percezione della politica (e quindi del diritto, e poi dell’amministrazione) apre la via a un vero e proprio cambio di paradigma ove i caratteri e i prodotti di quest’ambito, tradizionalmente ritenuto economicamente inefficiente se non sterile, diventano strategici per l’occupazione e per una crescita sostenibile.
Il valore della creatività. L'economia arancione in Emilia-Romagna
389
394
Daniele Donati
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/742136
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact