L’articolo presenta i primi risultati di una ricerca sull’ «Asilo degli Orfanelli e Artigianelli Fiorentini», più noto come «Istituto degli Artigianelli », concepito come una vera e propria cittadella pedagogica ma insieme anche produttiva, in collaborazione/competizione con un tessuto dinamico e in pieno sviluppo come quello della « città più artigiana d’Italia ». Il saggio si propone di ricostruire i settori artigiani coinvolti, i modelli educativi e la formazione professionale, rispondendo a domande relative alla composizione sociale della base dei fanciulli coinvolti, e alle dinamiche, modelli e mediatori sociali che i cattolici riescono a mobilitare. In una ottica diacronica si propone di prendere in considerazione anche il rapporto con l’innovazione e l’evoluzione del contesto produttivo e di mercato, ricostruendo le principali tappe dell’evoluzione dell’Istituto fino alla metà del Novecento, facendo emergere continuità e rotture con l’impostazione, tipicamente ottocentesca, dell’Asilo delle origini.

«Ottimi cristiani, buoni cittadini, bravi operai». L’ «Asilo degli orfanelli e artigianelli Fiorentini» 1899-1922

Pellegrino
2020

Abstract

L’articolo presenta i primi risultati di una ricerca sull’ «Asilo degli Orfanelli e Artigianelli Fiorentini», più noto come «Istituto degli Artigianelli », concepito come una vera e propria cittadella pedagogica ma insieme anche produttiva, in collaborazione/competizione con un tessuto dinamico e in pieno sviluppo come quello della « città più artigiana d’Italia ». Il saggio si propone di ricostruire i settori artigiani coinvolti, i modelli educativi e la formazione professionale, rispondendo a domande relative alla composizione sociale della base dei fanciulli coinvolti, e alle dinamiche, modelli e mediatori sociali che i cattolici riescono a mobilitare. In una ottica diacronica si propone di prendere in considerazione anche il rapporto con l’innovazione e l’evoluzione del contesto produttivo e di mercato, ricostruendo le principali tappe dell’evoluzione dell’Istituto fino alla metà del Novecento, facendo emergere continuità e rotture con l’impostazione, tipicamente ottocentesca, dell’Asilo delle origini.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Pellegrino.pdf

accesso aperto

Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Altra tipologia di licenza compatibile con Open Access
Dimensione 375.87 kB
Formato Adobe PDF
375.87 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/733717
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact