La ricorsività, a partire dal proemio, dei topoi allusivi ai poemi omerici diventa modello interpretativo di tutto il poema epico virgiliano.

Casusque erroresque, terris et fluctibus. In occasione del Premio Internazionale Virgilio 2018

Antonio Ziosi
2019

Abstract

La ricorsività, a partire dal proemio, dei topoi allusivi ai poemi omerici diventa modello interpretativo di tutto il poema epico virgiliano.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/733621
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact