Nel XV secolo si diffonde nel mondo religioso un impiego nuovo delle vedute urbane, impiegate per aiutare la preghiera silenziosa e la omiletica verbale nelle nuove e affollate piazze urbane italiane. La diffusione di questo impiego retorico delle vedute urbane fu all’origine del successo delle cronache universali illustrate da vedute di città, come la Cronaca di Norimberga (1493) e delle piante prospettiche a stampa del XVI secolo che inondarono i mercati e fecero il successo degli stampatori di Roma, di Venezia e poi delle Fiandre.

Vedute di città per pregare. Sul modo antico di pensare attraverso i luoghi

MANGANI G
2005

Abstract

Nel XV secolo si diffonde nel mondo religioso un impiego nuovo delle vedute urbane, impiegate per aiutare la preghiera silenziosa e la omiletica verbale nelle nuove e affollate piazze urbane italiane. La diffusione di questo impiego retorico delle vedute urbane fu all’origine del successo delle cronache universali illustrate da vedute di città, come la Cronaca di Norimberga (1493) e delle piante prospettiche a stampa del XVI secolo che inondarono i mercati e fecero il successo degli stampatori di Roma, di Venezia e poi delle Fiandre.
2005
MANGANI G
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/719894
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact