Evidenziando preliminarmente i limiti e le ambivalenze impliciti nella critica cui Wyspianski sottopone la cultura nazionale polacca, l'Autore si concentra poi sui due motivi che occupano un posto centrale nella struttura delle "Nozze", Racławice e Wernyhora, analizzandone il significato e l'attualità ai tempi di Wyspianski, nonché le funzioni svolte nell'opera, e termina con un'analisi della funzione "anestetica" simboleggiata dal "chochol" e dal suo ballo finale.

Simbologia nazionale e critica della cultura nelle "Nozze" di Wyspiański

CECCHERELLI, ANDREA
2008

Abstract

Evidenziando preliminarmente i limiti e le ambivalenze impliciti nella critica cui Wyspianski sottopone la cultura nazionale polacca, l'Autore si concentra poi sui due motivi che occupano un posto centrale nella struttura delle "Nozze", Racławice e Wernyhora, analizzandone il significato e l'attualità ai tempi di Wyspianski, nonché le funzioni svolte nell'opera, e termina con un'analisi della funzione "anestetica" simboleggiata dal "chochol" e dal suo ballo finale.
2008
Pensare per immagini. Stanisław Wyspiański drammaturgo e pittore, Convegno internazionale nel centenario della morte dell’artista, 19-20 dicembre 2007
27
45
A. Ceccherelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/71247
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact