L'articolo in oggetto esamina i profili del principio di proporzionalità tra rischio d'impresa e potere di voto del socio nella società per azioni alla luce della riforma del diritto societario. Dopo aver ripercorso le posizioni della più autorevole dottrina in materia sotto il vigore della precedente disciplina della società per azioni, l'autore esamina la tenuta del principio dopo la riforma del 2003 e si interroga sulla possibilità di riconoscere una maggiore flessibilità nella costruzione delle categorie speciali di azioni in considerazione di un apparente logoramento del principio stesso.

Rischio d'impresa e potere di voto nella società per azioni: principio di proporzionalità e categorie azionarie

POMELLI, ALESSANDRO
2008

Abstract

L'articolo in oggetto esamina i profili del principio di proporzionalità tra rischio d'impresa e potere di voto del socio nella società per azioni alla luce della riforma del diritto societario. Dopo aver ripercorso le posizioni della più autorevole dottrina in materia sotto il vigore della precedente disciplina della società per azioni, l'autore esamina la tenuta del principio dopo la riforma del 2003 e si interroga sulla possibilità di riconoscere una maggiore flessibilità nella costruzione delle categorie speciali di azioni in considerazione di un apparente logoramento del principio stesso.
Pomelli A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/71033
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact