Esegesi e lettura critica dello spettacolo "La partenza degli arrivi", realizzato dalla Compagnia Gli Amici di Luca per la regia di Enzo Toma. L'intero spettacolo è una lunga metafora della vita , per parlare della condizione dell'attore: "uomo simile all'uomo" (Meldolesi) che, nella cerimonia laica del teatro, rappresenta la condizione dell'uomo per similitudini e metafore.

"La partenza degli arrivi". La condizione dell'attore

VALENTI, CRISTINA
2008

Abstract

Esegesi e lettura critica dello spettacolo "La partenza degli arrivi", realizzato dalla Compagnia Gli Amici di Luca per la regia di Enzo Toma. L'intero spettacolo è una lunga metafora della vita , per parlare della condizione dell'attore: "uomo simile all'uomo" (Meldolesi) che, nella cerimonia laica del teatro, rappresenta la condizione dell'uomo per similitudini e metafore.
C. Valenti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/70899
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact