L'immaginario turco della "serie ottomana" di Jacopo Ligozzi