Sentito dire, scoop e rassicurazioni: le interpretazioni storiografiche sulle pagine dei giornali italiani