«In un mondo diverso / illuminato dagli ordigni». Un esempio di riscrittura poetica della Grande Guerra fra Tardoantico e XXI secolo