Recensione a D. Cofano, La retorica del silenzio nella "Commedia"