Banche popolari quotate: verso il definitivo superamento del “tipo” a favore del modello azionario?