Favole, apologhi, epigrammi, scorciatoie, raccontini: la morale breve di Umberto Saba