In small animal practice, prostatic diseases are encountered frequently, especially in old dogs. The most common prostatic disease is the benign prostatic hyperplasia followed by prostatitis, prostatic neoplasia and prostate squamous metaplasia. These diseases do not have pathognomonic symptoms, and that makes difficult to do an exact diagnosis. It is therefore important to perform an accurate clinical examination, not just for the purpose of establish the best diagnostic protocol, in order to begin the most appropriate treatment, but also for doing a good prophylaxis where it is possible. The aim of these paper is to lay down the most appropriate diagnostic process describing the aetiologies of prostatic disease, their symptom and the right investigative tools.

Nella pratica ambulatoriale le patologie prostatiche si osservano frequentemente, soprattutto in cani anziani. Tra tutte le patologie prostatiche la più frequente è rappresentata dall’iperplasia prostatica benigna, seguita dalle prostatiti, dai tumori prostatici e dalla metaplasia squamosa. Tali patologie non presentano una sintomatologia patognomonica rendendo pertanto difficile ottenere una diagnosi specifica. È quindi importante effettuare una visita clinica accurata, non solo al fine di stabilire il miglior protocollo diagnostico con lo scopo di impostare la terapia più idonea, ma anche per eseguire una buona prevenzione dove possibile. Lo scopo di questo lavoro è quello di descrivere l’eziopatogenesi delle patologie prostatiche, i vari sintomi correlati e le tecniche diagnostiche più appropriate al fine impostare il processo diagnostico più adeguato al caso.

Approccio clinico alle patologie prostatiche nel cane: Quali sono e come fare diagnosi (Clinical approach for prostatic disease in the dog: Which are and how to do diagnosis)

Ballotta G
;
Cunto M.
2018

Abstract

Nella pratica ambulatoriale le patologie prostatiche si osservano frequentemente, soprattutto in cani anziani. Tra tutte le patologie prostatiche la più frequente è rappresentata dall’iperplasia prostatica benigna, seguita dalle prostatiti, dai tumori prostatici e dalla metaplasia squamosa. Tali patologie non presentano una sintomatologia patognomonica rendendo pertanto difficile ottenere una diagnosi specifica. È quindi importante effettuare una visita clinica accurata, non solo al fine di stabilire il miglior protocollo diagnostico con lo scopo di impostare la terapia più idonea, ma anche per eseguire una buona prevenzione dove possibile. Lo scopo di questo lavoro è quello di descrivere l’eziopatogenesi delle patologie prostatiche, i vari sintomi correlati e le tecniche diagnostiche più appropriate al fine impostare il processo diagnostico più adeguato al caso.
Ballotta, G, Cunto, M.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Veterinaria_2_2018_Ballotta (1).pdf

embargo fino al 27/02/2020

Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Creative Commons Attribuzione (CCBY)
Dimensione 434.4 kB
Formato Adobe PDF
434.4 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/676417
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact