Paolo Prodi: dalle "riforme" religiose alle radici del moderno.