La relazione tende a dimostrare come, saldamente collocandosi fra "auctor" e "lector", ossia fra Dante e il suo lettore, Benvenuto da Imola assolva innanzi tutto, al suo compito di "magister" tardomedievale di mediare fra Dante e la "schola" (calandosi a tal punto nei panni dell'"auctor" da divenire egli stesso un suo "doppio"), e a sottolineare, quindi, la specularità fra l'impianto fortemente pedagogico della "Commedia" e quello del suo "Comentum"

"Auctor" e "lector" in Benvenuto lettore di Dante

COTTIGNOLI, ALFREDO
2008

Abstract

La relazione tende a dimostrare come, saldamente collocandosi fra "auctor" e "lector", ossia fra Dante e il suo lettore, Benvenuto da Imola assolva innanzi tutto, al suo compito di "magister" tardomedievale di mediare fra Dante e la "schola" (calandosi a tal punto nei panni dell'"auctor" da divenire egli stesso un suo "doppio"), e a sottolineare, quindi, la specularità fra l'impianto fortemente pedagogico della "Commedia" e quello del suo "Comentum"
Dante e la fabbrica della "Commedia"
305
313
A. Cottignoli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/67141
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact