Nell’ambito delle discipline psicologiche, è possibile individuare un particolare interesse all’esplorazione dei legami fra natura e individuo, specialmente in termini di motivazioni e bisogni che spingono l’uomo a ricercare il contatto con l’ambiente naturale e in termini di implicazioni che il rapporto con la natura può avere per la salute. Molte indagini sono state realizzate negli ultimi vent’anni, volte a individuare e ad approfondire l’influenza specifica della natura su differenti aspetti della salute, sia fisica che psicologica. Al tempo stesso, l’interesse si è rivolto all’indagine delle dimensioni psicologiche, a partire dall’evidenza che la natura contribuisce a produrre spontaneamente un senso di benessere, rilassamento e ristoro in chi la osserva o ne entra a contatto. Gli studi che si possono ritrovare negli ultimi anni sembrerebbero sottolineare, in questo senso, come il contatto e le attività in natura possano contribuire in modo significativo a promuovere la salute mentale. In questo senso, anche le cosiddette forme di Nature-Assisted Therapy, che hanno avuto un notevole impulso negli ultimi anni, si profilerebbero come ulteriori possibilità di intervento a sostegno del benessere psicologico.

Nature-Based Therapy: quando l'outdoor promuove la salute e il benessere individuale

Francesca Agostini
;
Marianna Minelli
2018

Abstract

Nell’ambito delle discipline psicologiche, è possibile individuare un particolare interesse all’esplorazione dei legami fra natura e individuo, specialmente in termini di motivazioni e bisogni che spingono l’uomo a ricercare il contatto con l’ambiente naturale e in termini di implicazioni che il rapporto con la natura può avere per la salute. Molte indagini sono state realizzate negli ultimi vent’anni, volte a individuare e ad approfondire l’influenza specifica della natura su differenti aspetti della salute, sia fisica che psicologica. Al tempo stesso, l’interesse si è rivolto all’indagine delle dimensioni psicologiche, a partire dall’evidenza che la natura contribuisce a produrre spontaneamente un senso di benessere, rilassamento e ristoro in chi la osserva o ne entra a contatto. Gli studi che si possono ritrovare negli ultimi anni sembrerebbero sottolineare, in questo senso, come il contatto e le attività in natura possano contribuire in modo significativo a promuovere la salute mentale. In questo senso, anche le cosiddette forme di Nature-Assisted Therapy, che hanno avuto un notevole impulso negli ultimi anni, si profilerebbero come ulteriori possibilità di intervento a sostegno del benessere psicologico.
Outdoor Education: prospettive teoriche e buone pratiche
81
100
Francesca Agostini; Marianna Minelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/665748
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact