Autoconservazione e inerzia. Blumenberg lettore di Spinoza e la costituzione della razionalità moderna