Si tratta di un intervento che mette in luce la rilevanza delle riscritture delle Baccanti all'interno del più vasto dibattito sul dionisismo novecentesco, mostrando come il Novecento sia divenuto territorio di interrogazione privilegiato del mito dionisiaco, poiché si è assistito a una sua riconfigurazione entro una ricca serie di riusi e traduzioni. In particolare l'imporsi di una logica simmetrica (Matte Blanco) e confusiva, rinvia, nel caso specifico, all'ambiguità ibridante del testo euripideo, dimostrando che il riuso, la rielaborazione dei mitologemi, non sono esenti da un principio selettivo anche nell'epoca del citazionismo postmo

Dionisismo nel Novecento

BENVENUTI, GIULIANA
2008

Abstract

Si tratta di un intervento che mette in luce la rilevanza delle riscritture delle Baccanti all'interno del più vasto dibattito sul dionisismo novecentesco, mostrando come il Novecento sia divenuto territorio di interrogazione privilegiato del mito dionisiaco, poiché si è assistito a una sua riconfigurazione entro una ricca serie di riusi e traduzioni. In particolare l'imporsi di una logica simmetrica (Matte Blanco) e confusiva, rinvia, nel caso specifico, all'ambiguità ibridante del testo euripideo, dimostrando che il riuso, la rielaborazione dei mitologemi, non sono esenti da un principio selettivo anche nell'epoca del citazionismo postmo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/65494
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact