Nel presente lavoro vengono discusse alcune problematiche metodologiche nella caratterizzazione di malte e intonaci antichi, delineando poi una procedura generalizzata di indagine diagnostica ai fini di un restauro compatibile. In proposito vengono presentati i risultati della sua applicazione agli intonaci del Cortile della Cavallerizza nel Palazzo Ducale di Mantova.

La caratterizzazione di malte e intonaci antichi ai fini del restauro architettonico

FRANZONI, ELISA;SANDROLINI, FRANCO
2008

Abstract

Nel presente lavoro vengono discusse alcune problematiche metodologiche nella caratterizzazione di malte e intonaci antichi, delineando poi una procedura generalizzata di indagine diagnostica ai fini di un restauro compatibile. In proposito vengono presentati i risultati della sua applicazione agli intonaci del Cortile della Cavallerizza nel Palazzo Ducale di Mantova.
Atti del 9°Convegno Nazionale AIMAT, Piano di Sorrento, 29 giugno-2 luglio 2008
357
360
E. Franzoni; F. Sandrolini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/64019
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact