The profound changes taking place at the level of globalization of economic and social processes have led to an increase in future uncertainty that entails increasing difficulty in making decisions at work, especially in entprepreneurial work. Proactive coping, a set of cognitive, emotional and communication strategies aimed at early detection of threatening signals that may determine in the future conditions of crisis or a significant reduction in resources, has been the object of a training project that has involved a group of entrepreneurs in trade and services. Through a mixed methodology of intervention, with theoretical lectures and workshops group have been in-depth the five stages of proactive coping and psychological factors that may facilitate their activation or vice versa compromise their use.

I profondi cambiamenti in atto a livello di globalizzazione dei processi economici e sociali hanno determinato un aumento dell'incertezza futura che comporta una crescente difficoltà a prendere decisioni sul piano lavorativo, in particolare nel lavoro autonomo. Il coping proattivo, un insieme di strategie cognitive, emozionali e comunicative volte a individuare precocemente i segnali minacciosi che potrebbero determinare nel futuro condizioni di crisi o comunque di perdita sostanziale di risorse, è stato oggetto di un progetto di formazione che ha coinvolto un gruppo di imprenditori del commercio e dei servizi. Attraverso una metodologia mista di intervento con lezioni frontali teoriche e laboratori di gruppo sono state approfondite le cinque fasi del coping proattivo ed i fattori psicologici che possono favorirne l'attuazione o viceversa comprometterne l'utilizzo.

Le strategie proattive di coping come risorse psicologiche per gestire efficacemente le situazioni di crisi ed incertezza futura. Un’esperienza di intervento formativo per i lavoratori autonomi del commercio e dei servizi.

Manuela Zambianchi
2015

Abstract

I profondi cambiamenti in atto a livello di globalizzazione dei processi economici e sociali hanno determinato un aumento dell'incertezza futura che comporta una crescente difficoltà a prendere decisioni sul piano lavorativo, in particolare nel lavoro autonomo. Il coping proattivo, un insieme di strategie cognitive, emozionali e comunicative volte a individuare precocemente i segnali minacciosi che potrebbero determinare nel futuro condizioni di crisi o comunque di perdita sostanziale di risorse, è stato oggetto di un progetto di formazione che ha coinvolto un gruppo di imprenditori del commercio e dei servizi. Attraverso una metodologia mista di intervento con lezioni frontali teoriche e laboratori di gruppo sono state approfondite le cinque fasi del coping proattivo ed i fattori psicologici che possono favorirne l'attuazione o viceversa comprometterne l'utilizzo.
Manuela Zambianchi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/638452
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact