La riforma dell’impresa sociale introdotta dal D.Lgs. 112/2017 introduce la qualificazione ex-lege delle cooperative sociali come imprese sociali riconoscendo un percorso storico che ha visto le stesse cooperative come precursori delle esperienze italiane di impresa sociale. La scelta però di non richiedere una trasformazione ma di sovrapporre la normativa determina problemi interpretativi e lascia spazi di elusione delle normative che si manifestano già ora a legislazione ancora incompleta. Si analizzano i casi relativi alla redazione del bilancio sociale, all’obbligo dell’organo di controllo e alla distribuzione del residuo gestionale sotto forma di ristorni.

Cooperative sociali e imprese sociali: l'unificazione mancata e la complessa sovrapposizione normativa

C. Travaglini
2018

Abstract

La riforma dell’impresa sociale introdotta dal D.Lgs. 112/2017 introduce la qualificazione ex-lege delle cooperative sociali come imprese sociali riconoscendo un percorso storico che ha visto le stesse cooperative come precursori delle esperienze italiane di impresa sociale. La scelta però di non richiedere una trasformazione ma di sovrapporre la normativa determina problemi interpretativi e lascia spazi di elusione delle normative che si manifestano già ora a legislazione ancora incompleta. Si analizzano i casi relativi alla redazione del bilancio sociale, all’obbligo dell’organo di controllo e alla distribuzione del residuo gestionale sotto forma di ristorni.
C.Travaglini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/638396
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact