Un’opera figlia del suo tempo: Xenio Toscani e la storia seriale