«Valutazioni ponderate»? I governi di centro-sinistra e la protesta politica negli anni Sessanta in Europa