This contribution takes the form from the research that the Department of Education of the University of Bologna is developing on teacher professionalism, in particular from the research “The initial education of teachers. A survey on the TFA in Bologna” with the goal to evaluate the effectiveness of the second edition of the course of study aimed to obtain the qualification for teaching in secondary schools (Tirocinio Formativo Attivo) introduced by DM. 249/2010. The focus of this paper, therefore regards the professional development of teacher before entering the working world, specifically takes into consideration the materials collected during the academic year 2014/15 through questionnaires with closed answers (Likert scale), distributed to students at the beginning and at the end of the TFA’s experience. In line with decisions contained in Law 107/2015 as well as with the Piano Nazionale Scuola Digitale (National Plan Digital School), the reflection focuses, among the diverse and multiple emerging issues, about: the benefits from the use of technologies during the internship experience; the intention of the participants, at the end of TFA path and in view of growing skills, to use ICT in their didactic and for inclusion; the intention to use ICT for communication with colleagues, documentation and in-service training. The results show some positive aspects, but also some elements of concern that require special reflection on the training policies of the teaching profession.

Il presente contributo prende forma dal filone di ricerca che il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna sta sviluppando sulla professionalità degli insegnanti, in particolare dalla ricerca “La formazione iniziale degli insegnanti. Un’indagine sul TFA a Bologna” avente come obiettivo quello di valutare l’efficacia della seconda edizione del Corso di studi finalizzato al conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento nelle scuole secondarie (Tirocinio Formativo Attivo) introdotto con DM. 249/2010. Il focus di questo intervento, che riguarda pertanto il percorso di formazione professionale dell’insegnante prima del suo ingresso nel mondo del lavoro, prende specificamente in esame i materiali raccolti nell’A.A. 2014/15 tramite questionari a risposte chiuse (con scala Likert), somministrati ai corsisti all’inizio e al termine dell’esperienza TFA. In linea con scelte contenute nella Legge 107/2015 nonché con il Piano Nazionale Scuola Digitale, la riflessione si incentra, tra i diversi e molteplici aspetti emergenti, sia sui benefici apportati dall’uso delle tecnologie durante l’esperienza di tirocinio, sia sull’intenzione dei corsisti, alla fine del percorso TFA e sulla base delle competenze maturate, di usare le ICT come strumenti di mediazione didattica e di inclusione, ma anche di comunicazione con i colleghi, di documentazione e aggiornamento in servizio. I risultati evidenziano alcuni aspetti positivi, ma anche alcuni elementi di problematicità che richiedono una particolare riflessione sulle politiche di formazione della professionalità docente.

La professionalità dell’insegnante inclusivo tra formazione e aggiornamento: una ricerca sull’uso delle tecnologie tra i corsisti TFA

PACETTI, ELENA
;
FABBRI, MANUELA
2018

Abstract

Il presente contributo prende forma dal filone di ricerca che il Dipartimento di Scienze dell’Educazione dell’Università di Bologna sta sviluppando sulla professionalità degli insegnanti, in particolare dalla ricerca “La formazione iniziale degli insegnanti. Un’indagine sul TFA a Bologna” avente come obiettivo quello di valutare l’efficacia della seconda edizione del Corso di studi finalizzato al conseguimento dell’abilitazione all’insegnamento nelle scuole secondarie (Tirocinio Formativo Attivo) introdotto con DM. 249/2010. Il focus di questo intervento, che riguarda pertanto il percorso di formazione professionale dell’insegnante prima del suo ingresso nel mondo del lavoro, prende specificamente in esame i materiali raccolti nell’A.A. 2014/15 tramite questionari a risposte chiuse (con scala Likert), somministrati ai corsisti all’inizio e al termine dell’esperienza TFA. In linea con scelte contenute nella Legge 107/2015 nonché con il Piano Nazionale Scuola Digitale, la riflessione si incentra, tra i diversi e molteplici aspetti emergenti, sia sui benefici apportati dall’uso delle tecnologie durante l’esperienza di tirocinio, sia sull’intenzione dei corsisti, alla fine del percorso TFA e sulla base delle competenze maturate, di usare le ICT come strumenti di mediazione didattica e di inclusione, ma anche di comunicazione con i colleghi, di documentazione e aggiornamento in servizio. I risultati evidenziano alcuni aspetti positivi, ma anche alcuni elementi di problematicità che richiedono una particolare riflessione sulle politiche di formazione della professionalità docente.
Scuola Democrazia Educazione. Formazione ad una nuova società della conoscenza e della solidarietà
779
789
Elena Pacetti; Manuela Fabbri
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/633623
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact