Il mercato europeo dell’oleochimica è alla continua ricerca di nuovi oli vegetali prodotti su territorio comunitario, in special modo quelli a lunga catena (C>18) e con specifica composizione acidica. Camelina e crambe, per caratteristiche dell’olio ed esigenze pedoclimatiche, sono tra le specie più interessanti per l’areale sud europeo. Il progetto COSMOS (2015-19), finanziato nell’ambito del programma europeo Horizon 2020, ha fra gli obiettivi quello di valutare la potenzialità produttiva delle due specie nell’areale mediterraneo. L’interesse verso crambe e camelina è dovuto a più ragioni tra cui: ciclo di crescita breve (90-120 giorni), che permette la facile introduzione negli avvicendamenti tradizionali, rese in olio medio-elevate e profilo acidico peculiare, ovvero elevato contenuto di acido erucico (C22:1) in crambe, e acido eicosenoico (C20:1) in camelina. Presso l’azienda sperimentale AUB dell’Università degli Studi di Bologna è stato allestito un confronto varietale tra 10 genotipi di crambe e altrettanti di camelina, al fine di identificare le varietà più promettenti in funzione degli specifici usi di olio e sottoprodotti, inclusa la biomassa.

New Oil Crops for Europe: The Project COSMOS

Federica Zanetti
;
Daria Righini
;
Giuseppe Di Girolamo
;
Angela Vecchi
;
BEDA, ESTER
;
Andrea Monti
2015

Abstract

Il mercato europeo dell’oleochimica è alla continua ricerca di nuovi oli vegetali prodotti su territorio comunitario, in special modo quelli a lunga catena (C>18) e con specifica composizione acidica. Camelina e crambe, per caratteristiche dell’olio ed esigenze pedoclimatiche, sono tra le specie più interessanti per l’areale sud europeo. Il progetto COSMOS (2015-19), finanziato nell’ambito del programma europeo Horizon 2020, ha fra gli obiettivi quello di valutare la potenzialità produttiva delle due specie nell’areale mediterraneo. L’interesse verso crambe e camelina è dovuto a più ragioni tra cui: ciclo di crescita breve (90-120 giorni), che permette la facile introduzione negli avvicendamenti tradizionali, rese in olio medio-elevate e profilo acidico peculiare, ovvero elevato contenuto di acido erucico (C22:1) in crambe, e acido eicosenoico (C20:1) in camelina. Presso l’azienda sperimentale AUB dell’Università degli Studi di Bologna è stato allestito un confronto varietale tra 10 genotipi di crambe e altrettanti di camelina, al fine di identificare le varietà più promettenti in funzione degli specifici usi di olio e sottoprodotti, inclusa la biomassa.
L'agronomia per la gestione dei sistemi produttivi agrari
Federica Zanetti, Daria Righini, Giuseppe Di Girolamo, Angela Vecchi, Ester Beda, Andrea Monti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/631196
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact