American democracy arrived abruptly in the 19th century; it changed just as dramatically early in the 20th. Hence, Self-Rule divides the history of American democracy into two halves: a 19th century half covering the 1820s to the present, and a 20th century half, with a major transition from the 1890s to the 1920s between them. As Wiebe explains why the original democracy of the early 19th century represented a sharp break from the past, he recreates in vivid detail the way European visitors contrasted the radical character of American democracy with their own societies. He then discusses the operation of various 19th century democratic publics, including a nationwide public, the People. Finally, he places democracy's white fraternal world of equals in a larger environment where other Americans who differed by class, race, and gender, developed their own relations to democracy.

Un classico della storia politico-culturale degli Stati Uniti, il volume di Wiebe sostiene che la democrazia americana si sia sviluppata, lungo un processo tortuoso fatto di “esclusioni” e progressive “inclusioni”, a partire dall’autogoverno del singolo individuo. Questi prima si è reso autonomo sul piano personale e lavorativo (caratteristica questa che, inizialmente, apparteneva solo al borghese maschio) e poi, in virtù della sua libertà personale, ha ottenuto la cittadinanza politica. Dall’autodeterminazione personale all’autodeterminazione politica; questa – in estrema sintesi – è la storia della democrazia in America, così come la propone brillantemente Wiebe. L'edizione italiana del libro contiene una densa introduzione di Tiziano Bonazzi.

La democrazia americana

Giulia Guazzaloca
2009

Abstract

Un classico della storia politico-culturale degli Stati Uniti, il volume di Wiebe sostiene che la democrazia americana si sia sviluppata, lungo un processo tortuoso fatto di “esclusioni” e progressive “inclusioni”, a partire dall’autogoverno del singolo individuo. Questi prima si è reso autonomo sul piano personale e lavorativo (caratteristica questa che, inizialmente, apparteneva solo al borghese maschio) e poi, in virtù della sua libertà personale, ha ottenuto la cittadinanza politica. Dall’autodeterminazione personale all’autodeterminazione politica; questa – in estrema sintesi – è la storia della democrazia in America, così come la propone brillantemente Wiebe. L'edizione italiana del libro contiene una densa introduzione di Tiziano Bonazzi.
978-88-15-13317-5
Robert H. Wiebe
Self-Rule. A Cultural History of American Democracy
Giulia Guazzaloca
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/631046
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact