Il saggio offre chiavi di lettura utili alla comprensione del fenomeno di selezione sociale in atto nelle città d’arte mercificate e desertificate, ed enuclea alcune prospettive operative di resistenza. Sono posti al centro della riflessione: i meccanismi di espropriazione degli spazi urbani pubblici, monumentali, degli spazi comuni e di relazione; le politiche di governo del territorio che, affiancate da misure amministrative di natura economico-finanziaria e da politiche securitarie, stanno determinando l’espulsione fisica dei residenti e degli abitanti.

Città storiche: espropriazione, espulsione e monocoltura turistica

Ilaria Agostini
2017

Abstract

Il saggio offre chiavi di lettura utili alla comprensione del fenomeno di selezione sociale in atto nelle città d’arte mercificate e desertificate, ed enuclea alcune prospettive operative di resistenza. Sono posti al centro della riflessione: i meccanismi di espropriazione degli spazi urbani pubblici, monumentali, degli spazi comuni e di relazione; le politiche di governo del territorio che, affiancate da misure amministrative di natura economico-finanziaria e da politiche securitarie, stanno determinando l’espulsione fisica dei residenti e degli abitanti.
LA CITTÀ INVISIBILE
Ilaria Agostini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/625928
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact