Il georadar o GPR (Ground Penetrating Radar) può essere utilizzato per rilevare la presenza di fratture nei depositi di rocce ornamentali con delle limitazioni in termini di profondità di penetrazione e risoluzione dei risultati. Il GPR è stato scelto in questo lavoro di ricerca per l’utilizzo in cava in quanto è in grado di fornire un’immagine del sottosuolo, attraverso l’ammasso roccioso sia in 2D che in 3D. Ciò consente di definire lo stato reale di fratturazione che, a sua volta, permette una modellazione dei fenomeni di frattura secondo un approccio deterministico 3D. Questo si rivela utile per la valutazione dei giacimenti lapidei e necessario per l’ottimizzazione della produzione e la minimizzazione degli scarti. Il GPR potrebbe essere utilizzato non solo a livello di bancata in cava, ma anche per l’analisi dei blocchi. Di conseguenza, l’ottimizzazione della produzione può avvenire in modo sostenibile per entrambe le applicazioni.

Nuovi utilizzi del georadar nella valutazione di depositi di rocce ornamentali

Mohamed Elkarmoty;Stefano Bonduà;Roberto Bruno
2017

Abstract

Il georadar o GPR (Ground Penetrating Radar) può essere utilizzato per rilevare la presenza di fratture nei depositi di rocce ornamentali con delle limitazioni in termini di profondità di penetrazione e risoluzione dei risultati. Il GPR è stato scelto in questo lavoro di ricerca per l’utilizzo in cava in quanto è in grado di fornire un’immagine del sottosuolo, attraverso l’ammasso roccioso sia in 2D che in 3D. Ciò consente di definire lo stato reale di fratturazione che, a sua volta, permette una modellazione dei fenomeni di frattura secondo un approccio deterministico 3D. Questo si rivela utile per la valutazione dei giacimenti lapidei e necessario per l’ottimizzazione della produzione e la minimizzazione degli scarti. Il GPR potrebbe essere utilizzato non solo a livello di bancata in cava, ma anche per l’analisi dei blocchi. Di conseguenza, l’ottimizzazione della produzione può avvenire in modo sostenibile per entrambe le applicazioni.
Mohamed Elkarmoty, Stefano Bonduà, Roberto Bruno
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/625668
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact