Interpretazione critica dei rapporti intrattenuti dal figlio Bassani, militante antifascista del Partito d'Azione, con il padre fascista, a sua volta vittima della discriminazione razziale voluta dalla dittatura. Consegue che l'ebreo assimilato d'inizio secolo aveva aderito come volontario alla Prima Guerra Mondiale sulla base di una idea conservatrice di patria, mentre l'ebreo antifascista del Partito d'Azione, quale è stato Giorgio Bassani, attraverso la lotta partigiana e clandestina combatte per una idea di patria fondata sui principi della democrazia.

Padri e figli. Due guerre, due opposte scelte di italianità patriottica negli "Ultimi anni di Clelia Trotti"

PIERI, PIERO
2008

Abstract

Interpretazione critica dei rapporti intrattenuti dal figlio Bassani, militante antifascista del Partito d'Azione, con il padre fascista, a sua volta vittima della discriminazione razziale voluta dalla dittatura. Consegue che l'ebreo assimilato d'inizio secolo aveva aderito come volontario alla Prima Guerra Mondiale sulla base di una idea conservatrice di patria, mentre l'ebreo antifascista del Partito d'Azione, quale è stato Giorgio Bassani, attraverso la lotta partigiana e clandestina combatte per una idea di patria fondata sui principi della democrazia.
Piero Pieri
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/62549
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact