La sopravvivenza di simboli e miti della tradizione sciamanica: un file rouge che non si è spezzato nella poesia ungherese moderna e contemporanea.