Il saggio prende in esame una serie di documenti inediti emersi durante lo spoglio del Fondo Guerrini, riconducibili al progetto dell'autore di comporre un Itinerario dantesco. L'unica testimonianza che finora avevamo in proposito risaliva ai Ricordi bolognesi di Corrado Ricci (1924). Le carte ritrovate non solo confermano la notizia del Ricci, ma ci aprono anche un interessantissimo squarcio sul laboratorio di Guerrini, rappresentando - con ogni probabilità - tre diverse stesure dello stesso progetto. A queste si aggiunge quello che pare essere il proemio all'opera, intitolato Marcabò, di cui si offre qui una prima edizione

«Marcabò»: un possibile esordio delle inedite «Escursioni dantesche» di Olindo Guerrini

Elisa Curti
2018

Abstract

Il saggio prende in esame una serie di documenti inediti emersi durante lo spoglio del Fondo Guerrini, riconducibili al progetto dell'autore di comporre un Itinerario dantesco. L'unica testimonianza che finora avevamo in proposito risaliva ai Ricordi bolognesi di Corrado Ricci (1924). Le carte ritrovate non solo confermano la notizia del Ricci, ma ci aprono anche un interessantissimo squarcio sul laboratorio di Guerrini, rappresentando - con ogni probabilità - tre diverse stesure dello stesso progetto. A queste si aggiunge quello che pare essere il proemio all'opera, intitolato Marcabò, di cui si offre qui una prima edizione
Fra le carte di Olindo Guerrini: carteggi, erudizione, autografi di rime
9
25
Elisa Curti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/622829
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact