Editoriale. Pluralità dei tempi, immanenza, eccedenza