Sulla fenomenologia

BESOLI, STEFANO
2008

Si tratta della traduzione dal tedesco di un saggio di Reinach del 1914, in cui l'autore sviluppa in termini metodologici la propria concezione della fenomenologia, distinguendola in parte da quella di matrice husserliana, ma prendendo ancor più le distanze nei confronti di altre scuole di pensiero contemporanee (in primo luogo dal neokantismo).
S. Besoli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/62067
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact