L’articolo intende porre l’attenzione su un gruppo di materiali votivi fittili, quello dei bambini in fasce, provenienti dal lucus Pisaurensis. Il riconoscimento di nuovi esemplari, il riesame di quelli già noti e il confronto tra dati archeologici ed epigrafici contribuiscono a delineare una religiosità dalle forti implicazioni sociali e politiche, espressione precipua dei nuclei demici romani e latini stanziatisi nell’Ager Gallicus all’inizio del III sec. a.C.

Bambini in fasce dal lucus Pisaurensis. Contributo alla rilettura storica e cultuale del materiale votivo

Francesco Belfiori;
2015

Abstract

L’articolo intende porre l’attenzione su un gruppo di materiali votivi fittili, quello dei bambini in fasce, provenienti dal lucus Pisaurensis. Il riconoscimento di nuovi esemplari, il riesame di quelli già noti e il confronto tra dati archeologici ed epigrafici contribuiscono a delineare una religiosità dalle forti implicazioni sociali e politiche, espressione precipua dei nuclei demici romani e latini stanziatisi nell’Ager Gallicus all’inizio del III sec. a.C.
Francesco, Belfiori; Simone, Sisani
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/619825
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact