Il saggio analizza in primo luogo l'imposizione della forma dello Stato nazionale nei paesi sottoposti al colonialismo nel sec. XIX. Vengono successivamente indagate le conseguenze dell'introduzione di questa forma-Stato in un contesto culturale ad essa estraneo. In particolare emergono l'affermazione di forme di governo caratterizzate dal primato dell'esecutivo e la mancata separazione delle funzioni esecutive, legislative e giudiziarie. In breve: si può usare la definizione di "costituzioni senza costituzionalismo" per interpretare la realtà costituzionale di larga parte degli odiermi regimi dei paesi arabi. Il saggio approfondisce l'analisi dei regimi politici dei paesi arabi (con particolare riferimento alla realtà dell'Algeria, Marocco, Palestina, Libano, Giordania) utilizzando gli "Arab Human Development Reports" dai quali si evincono, da un lato, la dipendenza del potere giudiziario dal potere esecutivo, i gravi limiti all'esercizio delle libertà politiche, l'esistenza in numerosi casi dello stato di emergenza, ma, dall'altro, la consapevolezza che i paesi arabi debbano trovare autonomamente le vie verso forme di libertà e forme di governo che non siano imposte dall'esterno. L'ultima parte del saggio analizza le prospettive della cooperazione europea rispetto ai paesi arabi e la necessità di legare strettamente lo sviluppo della cooperazione ai processi di integrazione della popolazione araba nei paesi occidentali.

Forme di governo e processi di democratizzazione nei paesi arabi

GOZZI, GUSTAVO
2008

Abstract

Il saggio analizza in primo luogo l'imposizione della forma dello Stato nazionale nei paesi sottoposti al colonialismo nel sec. XIX. Vengono successivamente indagate le conseguenze dell'introduzione di questa forma-Stato in un contesto culturale ad essa estraneo. In particolare emergono l'affermazione di forme di governo caratterizzate dal primato dell'esecutivo e la mancata separazione delle funzioni esecutive, legislative e giudiziarie. In breve: si può usare la definizione di "costituzioni senza costituzionalismo" per interpretare la realtà costituzionale di larga parte degli odiermi regimi dei paesi arabi. Il saggio approfondisce l'analisi dei regimi politici dei paesi arabi (con particolare riferimento alla realtà dell'Algeria, Marocco, Palestina, Libano, Giordania) utilizzando gli "Arab Human Development Reports" dai quali si evincono, da un lato, la dipendenza del potere giudiziario dal potere esecutivo, i gravi limiti all'esercizio delle libertà politiche, l'esistenza in numerosi casi dello stato di emergenza, ma, dall'altro, la consapevolezza che i paesi arabi debbano trovare autonomamente le vie verso forme di libertà e forme di governo che non siano imposte dall'esterno. L'ultima parte del saggio analizza le prospettive della cooperazione europea rispetto ai paesi arabi e la necessità di legare strettamente lo sviluppo della cooperazione ai processi di integrazione della popolazione araba nei paesi occidentali.
(Ri)costruzione politica, società civile e cooperazione in Medioriente - Libano, Iraq, Palestina ----(Re)construction politique, Société civile et Coopération au Moyen-Orient - Liban, Iraq, Palestine
16
31
G.GOZZI
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/61385
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact