Si cerca di ripercorrere le tradizioni alimentari della regione portoghese della Estremadura del passato dove è possibile ancora trovare echi di riti antichissimi e credenze legati all'uso della carne, elemento portante dell'alimentazione umana. Si ritiene che la sua cottura abbia segnato il passaggio dallo stato "selvaggio" alla civiltà, e a questo proposito l'antropologo Claude Lévi-Strauss ha trattato questo argomento fondamentale dell'evoluzione umana in uno dei suoi testi più famosi: "Dal crudo al cotto". Centrale nella civiltà contadina del passato portoghese era la carne suina in quanto il maiale poteva essere allevato in tutte le case rurali, e dove il culto del maiale è riconducibile anche al substrato celtico che tante testimonianze ha lasciato. I Celti infatti avevano posto il cinghiale (antenato del maiale) sotto la protezione del dio della luce Lug, il loro Apollo, e "cinghiali del dio" erano chiamati i suoi adepti.

"I primi piatti della Estremadura."

Anabela Ferreira
2013

Abstract

Si cerca di ripercorrere le tradizioni alimentari della regione portoghese della Estremadura del passato dove è possibile ancora trovare echi di riti antichissimi e credenze legati all'uso della carne, elemento portante dell'alimentazione umana. Si ritiene che la sua cottura abbia segnato il passaggio dallo stato "selvaggio" alla civiltà, e a questo proposito l'antropologo Claude Lévi-Strauss ha trattato questo argomento fondamentale dell'evoluzione umana in uno dei suoi testi più famosi: "Dal crudo al cotto". Centrale nella civiltà contadina del passato portoghese era la carne suina in quanto il maiale poteva essere allevato in tutte le case rurali, e dove il culto del maiale è riconducibile anche al substrato celtico che tante testimonianze ha lasciato. I Celti infatti avevano posto il cinghiale (antenato del maiale) sotto la protezione del dio della luce Lug, il loro Apollo, e "cinghiali del dio" erano chiamati i suoi adepti.
Anabela, Ferreira
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/612670
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact