Sacro vs. Profano. Qualche nota critica sulla silloge «Il servo rosso/