Negli ultimi decenni sempre maggiore attenzione è stata rivolta alle vittime di reato da parte di differenti attori sociali, quali le agenzie del controllo sociale, i mass media, l’ambito del volontariato, gli accademici e l’opinione pubblica. Pertanto, l’obiettivo della presente tavola rotonda è quello di promuovere una riflessione approfondita su alcune tematiche particolarmente attuali con esperti del settore che, a vario titolo e in differenti contesti geografici e socio-politici, si occupano dei processi di vittimizzazione e delle politiche di sostegno alle vittime.

Quale sostegno per quali vittime? Tavola rotonda con: A. Balloni, G. Marotta, M. Raiteri, R. Simion, E. Viano

SETTE, RAFFAELLA;VEZZADINI, SUSANNA
2008

Abstract

Negli ultimi decenni sempre maggiore attenzione è stata rivolta alle vittime di reato da parte di differenti attori sociali, quali le agenzie del controllo sociale, i mass media, l’ambito del volontariato, gli accademici e l’opinione pubblica. Pertanto, l’obiettivo della presente tavola rotonda è quello di promuovere una riflessione approfondita su alcune tematiche particolarmente attuali con esperti del settore che, a vario titolo e in differenti contesti geografici e socio-politici, si occupano dei processi di vittimizzazione e delle politiche di sostegno alle vittime.
2008
Sette R.; Vezzadini S.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/61022
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact