Ahmad Shāmlu (Teheran 1925 – Karaj 2000), scrittore editorialista traduttore e grande poeta, tra i massimi esponenti della cultura persiana del ’900, è stato amato (e contestato) per le sue intense e poliedriche attività artistiche e soprattutto per i controversi originali esperimenti linguistici. Dopo i primi esperimenti sulle orme di Nimā Yushij - che tra le due guerre introduceva nel panorama poetico iraniano il verso libero e contenuti innovativi - Shāmlu elabora una propria originale forma d’espressione poetica. Questa, improntata ai principi della cosiddetta poesia “bianca”, di forma prosastica e matrice francese, per il suo tramite verrà introdotta nella poesia persiana contemporanea. Ma ciò che caratterizza Ahmad Shāmlu e lo rende da subito un intellettuale scomodo, è l’impegno civile che penetra profondamente anche nella sua poetica e influenza in modo determinante ogni sua esperienza letteraria compresa l’attività di traduzione. Amore, morte, miseria umana, ingiustizia sociale e tragicità del destino, trattate perlopiù in chiave antireligiosa, esistenzialista e talora filosofica, sono le tematiche che più a fondo hanno toccato l’animo inquieto e ribelle di Ahmad Shāmlu. Nel presente saggio l’autrice, dopo alcuni cenni alla biografia del poeta e all’ambiente culturale dell’Iran del ’900, si sofferma ad analizzare la poetica di Shāmlu, quindi passa all’esame dettagliato di temi e motivi delle sue diciotto raccolte attraverso una ricca esemplificazione. Così sono io / il castellano di epici poemi pieni di fierezza / l’orgoglioso colpo di zoccolo di un selvaggio cavallo dell’ira / sul selciato del vicolo del Destino

Il cavallo selvaggio dell’ira. Introduzione all’opera di Ahmad Shamlu, poeta ribelle del ‘900 persiano / Norozi, Nahid. - STAMPA. - (2017), pp. 1-331.

Il cavallo selvaggio dell’ira. Introduzione all’opera di Ahmad Shamlu, poeta ribelle del ‘900 persiano

Nahid Norozi
2017

Abstract

Ahmad Shāmlu (Teheran 1925 – Karaj 2000), scrittore editorialista traduttore e grande poeta, tra i massimi esponenti della cultura persiana del ’900, è stato amato (e contestato) per le sue intense e poliedriche attività artistiche e soprattutto per i controversi originali esperimenti linguistici. Dopo i primi esperimenti sulle orme di Nimā Yushij - che tra le due guerre introduceva nel panorama poetico iraniano il verso libero e contenuti innovativi - Shāmlu elabora una propria originale forma d’espressione poetica. Questa, improntata ai principi della cosiddetta poesia “bianca”, di forma prosastica e matrice francese, per il suo tramite verrà introdotta nella poesia persiana contemporanea. Ma ciò che caratterizza Ahmad Shāmlu e lo rende da subito un intellettuale scomodo, è l’impegno civile che penetra profondamente anche nella sua poetica e influenza in modo determinante ogni sua esperienza letteraria compresa l’attività di traduzione. Amore, morte, miseria umana, ingiustizia sociale e tragicità del destino, trattate perlopiù in chiave antireligiosa, esistenzialista e talora filosofica, sono le tematiche che più a fondo hanno toccato l’animo inquieto e ribelle di Ahmad Shāmlu. Nel presente saggio l’autrice, dopo alcuni cenni alla biografia del poeta e all’ambiente culturale dell’Iran del ’900, si sofferma ad analizzare la poetica di Shāmlu, quindi passa all’esame dettagliato di temi e motivi delle sue diciotto raccolte attraverso una ricca esemplificazione. Così sono io / il castellano di epici poemi pieni di fierezza / l’orgoglioso colpo di zoccolo di un selvaggio cavallo dell’ira / sul selciato del vicolo del Destino
2017
331
978-1548793029
Il cavallo selvaggio dell’ira. Introduzione all’opera di Ahmad Shamlu, poeta ribelle del ‘900 persiano / Norozi, Nahid. - STAMPA. - (2017), pp. 1-331.
Norozi, Nahid
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/610152
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact