Spesso ci è capitato di imbatterci in modelli e disegni frutto di viaggi immaginari di poliedrici visionari che con sapiente téchne hanno individuato vari filoni di ricerca, in un arco temporale molto esteso, che ha come filo conduttore la rappresentazione dell’immaginario. Con qualche arbitrarietà semantica si vogliono qui presentare costruzioni reali o solamente rappresentate, che modificano i luoghi che li contengono attraverso segni di natura emotiva, materiale e immateriale. La lettura di queste architetture ci consente di accedere ad un viaggio mentale e atemporale nell’immaginario.

Le metamorfosi della rappresentazione: Rappresentare l’immaginario

BARTOLOMEI, CRISTIANA;
2017

Abstract

Spesso ci è capitato di imbatterci in modelli e disegni frutto di viaggi immaginari di poliedrici visionari che con sapiente téchne hanno individuato vari filoni di ricerca, in un arco temporale molto esteso, che ha come filo conduttore la rappresentazione dell’immaginario. Con qualche arbitrarietà semantica si vogliono qui presentare costruzioni reali o solamente rappresentate, che modificano i luoghi che li contengono attraverso segni di natura emotiva, materiale e immateriale. La lettura di queste architetture ci consente di accedere ad un viaggio mentale e atemporale nell’immaginario.
Territori e Frontiere della Rappresentazione Territories and Frontiers of Representation
101
106
Bartolomei Cristiana; Alfonso Ippolito
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/607934
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact