Le reti antinsetto per la protezione dei fruttiferi rappresentano un’innovazione nella difesa dalla carpocapsa e, piu recentemente, dal moscerino della frutta Drosophila suzukii e della mosca Rhagoletis cerasi. Tali reti possono anche prevenire le spaccature da pioggia ed i danni causati dalla grandine e dagli uccelli. Le coperture polifunzionali offrono perciò una garanzia quali- quantitativa pressochè totale della produzione. Vanno aggiunti altri vantaggi, ambientali e di salute pubblica, derivanti dalla riduzione dell’apporto di prodotti fitosanitari, con riflessi positivi sugli operatori commerciali a causa delle sempre più stringenti norme sulla residualità ammessa e sul numero dei principi attivi utilizzati. Il ciliegio e tra le specie frutticole dove l’adozione di reti anti-insetto desta maggiore attenzione a causa dell’accresciuta diffusione della Drosophila suzukii che e difficilmente contenibile in alcune zone cerasicole (Ioratti et al.,2015). La lotta con i mezzi chimici impone diversi trattamenti a ridosso della maturazione per cui occorre tenere conto anche dei riflessi negativi sull’immagine qualitativa delle ciliegie. Nella valutazione economica dell’utilizzo delle reti vanno accertati anche gli investimenti iniziali richiesti e le considerevoli modifiche gestionali degli impianti. A questo fine, e stata fatta una comparazione tra due impianti di ciliegio con le medesime caratteristiche, di cui uno scoperto ed uno protetto con rete polifunzionale ad azione anti-insetto monofilare.

Analisi tecniche ed economiche sulle coperture multifunzionali

GHELFI, RINO;PALMIERI, ALESSANDRO;FRANCATI, SANTOLO;DINDO, MARIA LUISA;MUZZI, ENRICO;GRANDI, MICHELANGELO;CORREALE, RICCARDO;MACCARONE, FRANCESCO;LUGLI, STEFANO
2016

Abstract

Le reti antinsetto per la protezione dei fruttiferi rappresentano un’innovazione nella difesa dalla carpocapsa e, piu recentemente, dal moscerino della frutta Drosophila suzukii e della mosca Rhagoletis cerasi. Tali reti possono anche prevenire le spaccature da pioggia ed i danni causati dalla grandine e dagli uccelli. Le coperture polifunzionali offrono perciò una garanzia quali- quantitativa pressochè totale della produzione. Vanno aggiunti altri vantaggi, ambientali e di salute pubblica, derivanti dalla riduzione dell’apporto di prodotti fitosanitari, con riflessi positivi sugli operatori commerciali a causa delle sempre più stringenti norme sulla residualità ammessa e sul numero dei principi attivi utilizzati. Il ciliegio e tra le specie frutticole dove l’adozione di reti anti-insetto desta maggiore attenzione a causa dell’accresciuta diffusione della Drosophila suzukii che e difficilmente contenibile in alcune zone cerasicole (Ioratti et al.,2015). La lotta con i mezzi chimici impone diversi trattamenti a ridosso della maturazione per cui occorre tenere conto anche dei riflessi negativi sull’immagine qualitativa delle ciliegie. Nella valutazione economica dell’utilizzo delle reti vanno accertati anche gli investimenti iniziali richiesti e le considerevoli modifiche gestionali degli impianti. A questo fine, e stata fatta una comparazione tra due impianti di ciliegio con le medesime caratteristiche, di cui uno scoperto ed uno protetto con rete polifunzionale ad azione anti-insetto monofilare.
Ghelfi, R.; Palmieri, A.; Francati, S.; Dindo, M.L.; Muzzi, E.; Grandi, M.; Correale, R.; Maccarone, F.; Lugli, S.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/600286
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact