Le Camere straordinarie africane, create attraverso un accordo tra L'unione Africana e il Senegal, hanno condannato all''ergastolo l'ex capo di Stato del Chad, Hissene Habré. L'articolo presenta un primo breve commento alla sentenza di primo grado, concentrandosi soprattutto sulla natura dell'organo giudicante, il modello di imputazione della responsabilità applicato e il concorso di reati.

La prima sentenza delle Camere straordinarie africane. Il caso Habré

BORTOLUZZI, MARCO
2017

Abstract

Le Camere straordinarie africane, create attraverso un accordo tra L'unione Africana e il Senegal, hanno condannato all''ergastolo l'ex capo di Stato del Chad, Hissene Habré. L'articolo presenta un primo breve commento alla sentenza di primo grado, concentrandosi soprattutto sulla natura dell'organo giudicante, il modello di imputazione della responsabilità applicato e il concorso di reati.
Bortoluzzi, Marco
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/599689
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact