Presso l’Orto Botanico di Modena è stata di recente ritrovata una collezione di lettere autografe indirizzate a Giovanni de Brignoli di Brunnhoff, direttore dell’orto modenese nella prima metà del XIX secolo. Molto interessante è il fascicolo della corrispondenza da parte di Domenico Bruschi, direttore dell’Orto Botanico di Perugia, che ha fornito materiali inediti sull’Orto Botanico di Monte Morcino nella città di Perugia, fra cui un’accurata mappa acquerellata con legenda e un fascicolo manoscritto di note storiche, oltre a precise informazioni sulla persona dello stesso Bruschi. Grazie a questo materiale siamo in grado di conoscere la storia e l’assetto dell’Orto perugino, ora non più visibile, in quanto esso fu in seguito spostato in altro sito (San Pietro), mentre l’area di Monte Morcino fu edificata e destinata a ospitare strutture universitarie.

Domenico Bruschi e l’Orto Botanico di Perugia attraverso l’Autographotheca Horti R. Botanici Mutinensis di Giovanni de Brignoli di Brunnhoff (prima metà ‘800) / Bandini Mazzanti, Marta; Maovaz, Marco; Bosi, Giovanna; Dallai, Daniele; Lim, Gloria Meizhen; Buldrini, Fabrizio. - In: ATTI DELLA SOCIETÀ DEI NATURALISTI E MATEMATICI DI MODENA. - ISSN 0365-7027. - STAMPA. - 143:(2013), pp. 127-154.

Domenico Bruschi e l’Orto Botanico di Perugia attraverso l’Autographotheca Horti R. Botanici Mutinensis di Giovanni de Brignoli di Brunnhoff (prima metà ‘800)

BULDRINI, FABRIZIO
2013

Abstract

Presso l’Orto Botanico di Modena è stata di recente ritrovata una collezione di lettere autografe indirizzate a Giovanni de Brignoli di Brunnhoff, direttore dell’orto modenese nella prima metà del XIX secolo. Molto interessante è il fascicolo della corrispondenza da parte di Domenico Bruschi, direttore dell’Orto Botanico di Perugia, che ha fornito materiali inediti sull’Orto Botanico di Monte Morcino nella città di Perugia, fra cui un’accurata mappa acquerellata con legenda e un fascicolo manoscritto di note storiche, oltre a precise informazioni sulla persona dello stesso Bruschi. Grazie a questo materiale siamo in grado di conoscere la storia e l’assetto dell’Orto perugino, ora non più visibile, in quanto esso fu in seguito spostato in altro sito (San Pietro), mentre l’area di Monte Morcino fu edificata e destinata a ospitare strutture universitarie.
2013
Domenico Bruschi e l’Orto Botanico di Perugia attraverso l’Autographotheca Horti R. Botanici Mutinensis di Giovanni de Brignoli di Brunnhoff (prima metà ‘800) / Bandini Mazzanti, Marta; Maovaz, Marco; Bosi, Giovanna; Dallai, Daniele; Lim, Gloria Meizhen; Buldrini, Fabrizio. - In: ATTI DELLA SOCIETÀ DEI NATURALISTI E MATEMATICI DI MODENA. - ISSN 0365-7027. - STAMPA. - 143:(2013), pp. 127-154.
Bandini Mazzanti, Marta; Maovaz, Marco; Bosi, Giovanna; Dallai, Daniele; Lim, Gloria Meizhen; Buldrini, Fabrizio
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/598978
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact